Archivio | Secondi RSS feed for this section

Abbracci di salmone aromatizzati avvolti in zucchine, su letto di crema patate

17 Feb

Non sapevo come chiamare questi spiedini, ma il gusto è proprio quello di un abbraccio buonissimo 😊. 
Semplicissimi da preparare, insieme ad un primo di pennette pesce spada e pomodori e mandorle. 

 è stato il secondo che ho preparato per la cena di San Valentino ❤
Veramente apprezzati e… divorati. E quando il tuo compagno ti chiede se ne sono rimasti ancora, direi che posso ritenermi soddisfatta 😬.
Potete prepararli di mattina, conservarli in frigo e infornarli all’ultimo. 
Gli ingredienti sono ” ad occhio”
Ma fidatevi… riuscirete a farli.
Ingredienti per due/ tre persone 

Filetti di salmone senza pelle. Con due filetti di circa 200/250 gr ho preparato 5 spiedini da tre involtino ciascuno.
3 grosse zucchine 
Sesamo 
Pinoli 
50 gr circa Pecorino grattugiato 
2 cucchiai di olio evo 
Pangrattato circa 100 gr 
Sale
Pepe
Prezzemolo 
Olive nere denocciolate .

In una ciotola mescolare il pangrattato con pecorino, sale, pepe, semi di sesamo, pinoli, olive spezzettate (piccolissimi pezzi) assaggiare e aggiustare di sale.
Nel frattempo tagliare ( aiutatevi con una mandolina) le zucchine a strisce lunghe e sottili, non trasparenti ma sottili “spesse” in modo di essere arrotolate senza rompersi.
Tagliare a cubetti di circa 2cm il salmone.
A questo punto stendete una fetta di zucchina, cospargete il composto e sopra un cubetto di salmone. Avvolgete il salmone e fermatelo infilzandolo in un lungo spiedo. 

Una volta preparati tutti gli involtini metteteli su carta forno. Sopra cospargete il pangrattato rimasto e irrorate con un filo di olio.
Infornare a 160 gradi per circa 15/20 minuti. A seconda del forno. Poi continuare La cottura su Grill per altri 5 minuti.


Avevo preparato una Cremina di patate come accompagnamento. Ma è facoltativa! 
Buon appetito 

Annunci

Fusi di pollo con patate, olive e pomodoro

27 Gen

Eccoci qui con un secondo, facile, ancora “invernale” ed economico 🙂
Se anche mia mamma ha spazzolato il piatto, direi che posso tranquillamente consigliarlo anche a voi, se ad es non avete idea di come fare un secondo gustoso, senza eccessive pretese e molto casalingo.
La scarpetta finale del mio compagno, è stata la mia personale gratificazione ^.^
Quando parliamo di fusi, non possiamo considerare un “pezzo” una porzione, fosse una coscia con petto….
Quindi regolatevi da soli sulla quantità.
Noi ne abbiamo mangiate 3 a testa, non è molto se togliamo le ossa, ma considerando che ci sono le patate, è un buon compresso.

Ingredienti .
12 fusi di pollo
3/4 patate medie/grandi
circa 20 olive nere
Salsa di pomodoro a seconda di quanto “rosso” vi piace.
Acqua q.b
dado di pollo granulare o in gelatina.
Farina qb.
Una grossa cipolla bianca
Olio evo q.b
Vino bianco
Pepe
Sale nel caso il dado non bastasse.
Acqua q.b

Infariniamo i fusi e teniamoli da parte. In questo modo quando li soffriggeremo nella cipolla, la farina creerà una sorta di cremina :P.
Tagliate sottili la cipolla e rosolatela fino a farla imbiondire nell’ olio.
A questo punto aggiungete i fusi e rosolati fino a quando non saranno “bianchi” e la pelle leggermente dorata.

unnamed.jpg
Visto la cremina ?

unnamed-4.jpg
Unite il vino bianco e lasciate sfumare a fiamma moderata, abbassate il fuoco unite le patate e olive  e rosolate in modo da lasciarle insaporire per circa 3 minuti.
Unire il dado, la salsa di pomodoro, e aggiungete acqua fino a coprire quasi i fusi.
Avendo usato la salsa di pomodoro in bottiglia, ho usato la stessa bottiglia sporca ancora di salsa come “dosatore” dell’acqua.
Coprite lasciando un cucchiaio di legno  fra il bordo del tegame e il coperchio…
Adesso per un po’ dimenticatelo, ogni tanto però girate il tutto e lasciate cuocere i fusi per almeno 40 minuti.

 

unnamed-2.jpg
Controllate che siano ben cotti e buon appetito 🙂

 

unnamed-3.jpg

 

 

Polpo in casseruola

7 Gen

Per questa ricetta, devo ringraziare mia figlia!
Sfogliavamo un giornale di ricette e si è soffermata su questa. ” Mamma voglio questa”!!!!
Decisa, come tutti i bambini di 6 anni, mi ha ordinato di prepararle questa delizia.
Ammetto la mia titubanza.. nel mio immaginario il polpo fresco è sempre stato servito freddo, soppressato o a pezzettini, condito con olio e limone, o come nelle classiche insalate, con sott’aceti .

Insomma …è stata una vera scoperta, una di quelle ricette da propinare quando si hanno amici, da inzuppare un bel pezzo di pane nel sughetto e fare la classica scarpetta con tanto di leccata di dita.
Grazie piccola mia !

Ingredienti per 4 persone

800 gr circa di polpo fresco, pulito.
Una grossa cipolla
una scatola e mezza di pelati
pepe
olio extravergine
prezzemolo

Il procedimento è facilissimo .

Pulite il polpo o i polpi, i miei erano due da 400 gr circa, lavateli con cura e metteteli nella casseruola.
Aggiungete la cipolla tagliata a fette, il pelato, il pepe e un bel giro di olio extra vergine, cosi tutto a crudo senza soffriggere.
Sì, io non ho aggiunto sale. Voi però assaggiate  😛

unnamed-1
Coprite e lasciate cuocere a fuoco medio alto per circa 40/ 60  minuti.

unnamed-2

Ecco :). Forse la foto non rende …

Ma è davvero buono!

unnamed-3

Filetti di merluzzo ( surgelati ) gustosi!

1 Ago

Ecco una ricetta veloce, pratica, gustosissima, per restare leggeri, ma con gusto…

Servito come secondo d’estate, è stato molto gradito. Vi dirò, mi è avanzato un filettino, che gustato il giorno dopo, non era per niente male!
Poi si sa, i gusti mediterranei, gli odori,  i colori, sono unici…

Ingredienti
Filetti di merluzzo ( io ho usato quelli surgelati per comodità ) q.b
Pomodorini freschi q.b ( per due persone ne ho usati una 15 ina o poco più o poco meno insomma ad occhi e a “voglia ” )
olive verdi ( le mie erano già ” condite”)
due filetti di acciuga
un cucchiaino di capperi dissalati
Cipolla e aglio
Olio extravergione di oliva
Peperoncino

 

Ho scoperto l’aglio e la cipolla in pasta! L’avete mai provata? lo so …. volete togliervi il gusto di piangere come fontane sbucciando la cipolla?
Volete togliervi il piacere di avere le dita impuzzolite di aglio ?
Scherzi a parte, in caso di necessità ( avete finito le cipolle – era il mio caso- avete poca voglia di sbucciarle ecc ecc ) sono dei sostituti davvero validi.
Quindi ho usato un pò di cremina di cipolla, e un pò di cremina di aglio, rosolato un pò con l’olio ( giusto il tempo di scioglierle bene ) e ho aggiunto i filetti di acciuga.
Il tempo di fare prendere sapore all’olio e poi ho aggiunto i pomodorini tagliati a metà, le olive e i capperi.

foto-1Ho lasciato cuocere per una ventina di minuti e dopo ho aggiunto i filetti di merluzzo.
Fate cuocere circa 15 minuti, 7 minuti  per parte, state attenti a girarli, sono delicati potrebbero rompersi. Ma nel caso poco importa 😛 è solo questione di estetica.

Ecco il piatto pronto.
Da gustare con qualche fetta di pane casereccio….si…per fare la scarpetta!!!!
Buon pranzo o buona cena

foto

Sovraccosce di pollo al profumo di limone

29 Mar

…No! Non siamo andati in ferie! E magari oserei dire.
Come spesso accade, ci sono periodi ( chiamiamoli con il proprio nome : settimane ) in cui tutto corre ed io non ho il tempo di sedermi e cercare qualche ricetta 😀 particolare.
Nuovamente invasione di influenza, febbre, raffreddori, voglia di minestrina in brodo, zuppette calde, ” mamma voglio la pastina con il formaggino” …
Insomma…un altro periodo particolarmente “pesante”…che spero sia arrivato al suo termine.
Veramente tutti noi confidavamo sull’ arrivo della primavera, ma detto fra noi, nemmeno i miei canarini sono pronti all’ arrivo di quest’ultima. Non vogliono fare nemmeno il nido 😦 questo la dice mooolto lunga.

Intanto ieri mattina ho scongelato queste sovraccosce di pollo, e come le facciamo?
Con un sughetto al limone sono l’ideale 😀

Ingredienti per 4 persone :

8 sovraccosce di pollo
20 gr di burro + un cucchiaio di olio evo
farina q,b
1 cipolla
succo di limone ( mezzo o intero a seconda di quanto acidulo vi piaccia )
Un bicchiere di vino bianco
Un ciuffo di prezzomolo
1 bicchiere di brodo di pollo
pepe

Nella padella rosolate la cipolla con il burro e il cucchiaio di olio, quando è ben rosolata, unite le sovraccosce infarinate e lasciatele dorare per 15 minuti voltandole spesso. Unite il bicchiere di vino e il succo del limone spremuto . Dopo aver fatto evaporare il vino, unite il brodo e cuocete ancora per 20/25 minuti.

Servite con una spolverata di pepe e di prezzemolo fresco 🙂
Buon appetito 😀
2013-03-28 19.24.57