Archivio | Secondi RSS feed for this section

Chili con carne e fagioli

2 Mar

Ecco qui un bel piatto piccante!!! Buooono!
Tentare di riprodurre la ricetta del nostro ristorante messicano preferito, è alquanto un impresa impossibile.
Impossibile anche perchè, ho scoperto, che esiste già la preparazione di aromi misti ” chili”. Io non lo sapevo e cmq, cercando successivamente in giro, non mi sembra di averla vista ( ma avrò cercato male perchè cmq a noi è piaciuto così 😀 )
Di conseguenza mi sono armata di aromi vari e ” gusto ” personale. Assaggiavo e aggiungevo un pò di paprika piuttosto che del cumino!
Insomma risultato abbondantemente gratificante!
In realtà è facile. Certo ho confrontato un pò di ricette, cambiano di poco sostanzialmente, chissà invece com’è esattamente la ricetta originale.
Pensate che in un libro, ho letto come ingrediente la farina di mais …bho!
Cmq ingredienti per 3/4persone :

500 gr di carne trita, anche mista ( manzo e maiale )
300 gr di pomodori pelati
Un bel bicchiere di brodo di carne ( circa 200/250 ml)
una bella cipollotta
uno spicchio di aglio ( oppure aglio in polvere )
Cumino
Paprika
cannella
peperoncino
pepe
Fagioli in scatola ( sgocciolati)

Dunque la preparazione è facile, alcuni libri consigliavano di cuocere per 30 minuti, altri per un’ora.. Io ho ascoltato il consiglio del libro della farina di mais , ossia farlo cuocere due ore.

In effetti i migliori ragù sono quelli a lunga cottura.

Rosoliamo la cipolla in olio di oliva, con lo spicchio di aglio, aggiungiamo la carne trita e rosoliamola una decina di minuti. Aggiungiamo il pomodoro, cuciamo qualche minuto poi uniamo il brodo e tutti gli aromi.
Almeno due cucchiaini di cumino in polvere, due di paprika, un pizzico di cannella, un pizzico di peperoncino e di pepe.
Lasciate cuocere a fuoco medio/basso per circa due orette. Mentre il chili cuoce, ogni tanto, vi consiglio di assaggiarlo e aggiungere un pò di spezie a seconda del vostro gusto.
Non so, io ho aggiunto del cumino e della paprika ad es.
Quando mancano 10 minuti al termine della cottura, unite i fagioli e lasciateli cuocere pochi minuti, il tempo necessario per assorbire il sapore!

Ecco qui

2013-02-23 12.15.29Provatelo !
2013-02-23 12.15.20
Accompagnato con le  fajitas : tortillas di grano 🙂 una specie di piadine più morbide

 

foto

Saltimbocca alla romana

18 Feb

Un classico della nostra cucina che ancora non avevo provato. E visto il successo ottenuto, direi che me lo tengo come piatto “salva pranzo-cena” con successo assicurato.
Che dirvi, buonissimo! Io non pensavo davvero fosse così squisito! Non che l’avessi snobbato eh, ma di certo non mi aspettavo fosse così *_____________*

non vi dico mio marito ahahaha.
L’ho accompagnato con un pò di fagiolini freschi,sbollentanti e conditi con solo sale, olio evo e pepe 😀 e qualche fettina di pane per dare il massimo della completezza 😀
Provateli, davvero però!

Ingredienti :

Fettine di vitello ( a seconda della grandezza 2 o 3  a testa )
tante foglie di salvia fresca quante sono le fettine di vitello
una fetta di prosciutto crudo per saltimbocca
farina q.b
Vino bianco q.b
burro q.b

 

Prendere le fettine di vitello, adagiate sopra una fetta di prosciutto e, infilandola con uno stecchino, adagiamo una foglia di salvia.
mail-2
Infariniamo la parte di vitello non condita, in questo modo e mettiamo a riscaldare, in una padella antiaderente, una bella noce di burro.
Bè tanto burro quanto ne serve per cuocere le fettine …

Una volta sciolto il burro, non deve bruciare, cuociamo un paio di minuti per parte le scaloppine, versiamo  il vino e lasciamolo evaporare due minuti e il piatto è pronto !!!

Primo piano

2013-02-17 13.25.02

secondo piano

mail

e attico 😐

mail-1

Rotolo di pollo con prosciutto crudo, zucchine e speck ( anche nel bimby )

12 Feb

…Mi scuso in anticipo per le foto finali. Purtroppo scattarle di sera, con il cellulare, è davvero difficile. Giro casa casa per trovare un angolo luce adeguato, mi scoraggio e scatto prendendo come scusa ” bè tanto è un blog casalingo, mica devo dimostrare di essere anche una brava fotografa”.
In realtà mi rode!! Guardo certi blog così belli! con le foto così perfette! E mi faccio pat pat sulla testa da sola. Pazienza!

Ciò che conta, in fondo …, è che tutto sia buono e che questo rotolo è stato divorato :D. Il resto è un bel contorno 😀

Ho preparato questo rotolo nel forno classico, in realtà la ricetta che ho letto prevede la cottura nel varoma del bimby  ( ve la scriverò alla fine ) ma io ho voluto ( prego prego ) cucinarlo nel modo classico per capire come si poteva fare senza bimby 😀

Facilissimo, no davvero! Come contorno ho fatto un buon purè ( nel bimby 😛  ) ma potreste anche proporlo con degli spinaci lessati conditi con un pò di burro .

Ah! dimenticavo!
La ricetta orginale prevedeva l’uso esclusivo dello speck. A me non piaceva moltissimo… preferisco sempre il prosciutto crudo. Così ho usato quest’ultimo salume come condimento interno,e un paio di fettine di speck per quello esterno. Ma volendo potreste usare entrambi singolarmente. Cioè solo speck o solo prosciutto crudo. Alternativa valida, sarebbe anche quella di usare solo fettine di zucchine 😀 Insomma vedete voi

Ingredienti per circa 6/8 persone

500 g di petto di pollo
250 g di ricotta
100 g di prosciutto crudo
100 g di parmigiano grattugiato
una zucchina
qualche fettina di speck
1 uovo
sale e pepe q.b.
un pò di timo
Mezzo bicchiere di vino bianco
un rametto di maggiorana e di origano freschi
Tagliate a pezzettini il pollo ( dopo averlo pulito e privato delle ossicine  e del grasso in eccesso ) e metteteli in un frullatore. Azionate.
Aggiungete tutti gli ingredienti e frullate fino ad ottenere un composto appiccicoso ed omogeneo. Assaggiatelo di sale
Trasferitelo sopra la carta forno e formate un salsicciotto. Per agevolare l’operazione, inumidite le mani, vedrete che sarà più facile .
Ecco qui
2013-02-09 10.48.05

Tagliate con un pelapatate o una mandolina, una zucchina a strisce verticali. Le fettine  devono essere sottili .
Avvolgete il rotolo alternando fettine di zucchina con fettine di speck, in questo modo

2013-02-09 10.50.21

bello vero 😀

Adesso veniamo alla cottura…

Io l’ho chiuso, irrorandolo con un goccio di olio,  con la stessa carta forno e impostato il forno a 180 per 20 minuti.

2013-02-09 10.52.02Trascorso questo tempo ho aperto la carta e versato sopra mezzo bicchiere di vino bianco. Altri 25 minuti a 180 gradi
A questo punto ho iniziato a preparare il purè in modo da avere tutto caldo
Eccolo pronto 😀

2013-02-09 19.42.44

😀

2013-02-09 19.43.00

e le fette morbissime

2013-02-09 19.50.17

il procedimento con il bimby rotolo + purè  :

Una volta preparato il rotolo, disponetelo su carta forno e poi mettetelo sul varoma. Mettete tanta acqua dentro il boccale fino a coprire le lame.
Inserite il cestello con dentro le patate tagliate a rondelle sottili e azionate temperatura Varoma 40 minuti vel 1.
Una volta trascorso il tempo, eliminate l’acqua, inserite la farfalla , versate le patate, aggiungete il latte, il burro e il parmigiano ( insomma la classica ricetta del libro base per preparare il purè)  azionate  30 sec vel 4 e anche il purè è pronto 😀

Ps.
Non ho provato a cucinarlo in questo modo, secondo me risulta un pò palliduccio. Potreste quindi passarlo sotto il grill del forno per una decina di minuti 😀

 

Crocchette ceci, salsiccia e zafferano

20 Nov

Buongiorno!
Oggi vi vorrei proporre un’ alternativa alle solite polpettine 🙂
Ricetta facile e gustosa!
Superato lo scetticismo, sono state apprezzate 😀
Tra l’altro la salsiccia conferisce un gusto deciso e appetibile, quindi ottimo pure per i bimbi golosi.

Ingredienti per 4/6 persone

400 gr di ceci sgocciolati già lessati
3 salsicce fresche
1 spicchio di aglio
30 gr di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di prezzemolo
1 bustina di zafferano
2 uova
Pangrattato per la panatura
olio per friggere
e olio per rosolare la salsiccia .

Prepariamo una padella dove faremo soffriggere la salsiccia spelata e granata con lo spicchio di aglio.
Nel frattempo, nel mixer, frulliamo i ceci fino ad ottenere una crema omogenea.
Uniamo questa pure alle salsiccie

mettiamo e amalgamiamo la bustina di zafferano, assaggiamo di sale ( la salsiccia può rilasciarne tanto, io ad es non ho avuto bisogno di aggiungerne ), uniamo il prezzemolo e il parmigiano.
Versiamo il composto in una ciotola e aspettiamo che si raffreddi.
Una volta pronto, formiamo tante palline

 poi passiamole nell’uovo e nel pangrattato

Friggiamole e serviamo calde 😀

Pollo Tandoori Masala

7 Nov

“Sembra finto!”
Ecco cos’ha detto il nostro amico Luca quando l’ha visto…Sembrerà finto ma è buonissimo invece!!
A me ha rievocato la pubblicità del dado, ve la ricordate: “Mamma guarda un pollo”
Questo pollo è stata una grande scoperta! La ditta Cannamela mi aveva mandato queste spezie da provare, ma io rimandavo sempre, per un motivo o l’altro.
Poi, aprendo lo sportello per sistemare, sono cadute per terra e allora ho capito che era ora di preparare questo pollo Tandoori. Una rivelazione O_o

Mamma mia che buoooono, mi sono mangiata 3 fusilli solo io ahahah. La cosa ancora più bella è che facilissimo da preparare. Basta un gesto e il pollo è pronto!
La sera prima preparate la marinatura con lo yogurt, l’indomani infornate e il gioco è fatto!

Ho seguito letteralmente la ricetta indicata dietro la confezione. Niente di più semplice.

Per 4 persone

4 cosce di pollo con sovracoscia ( io ho usato i fusilli cmq circa 1 kg )
700 gr di yogurt fresco intero al naturale
2 cucchiai di succo di limone
1 cucchiaino e mezzo di sale
2 cucchiai di olio
2 cucchiai di spezie Tandoori Cannamela

La sera prima pulite il pollo, privatelo della pelle e sciacquatelo e fate delle incisioni che serviranno per far penetrare bene il condimento.
In una larga pirofila versate lo yogurt con il limone, il sale, le spezie l’ olio, amalgmate bene gli ingredienti

adagiate il pollo dentro e coprite con la carta trasparente. Lasciate riposare in frigo tutta la notte ( e tutto il giorno se lo preparate per la sera )

Una volta trascorso il tempo, trasferite il pollo in un’altra pirofila ( sì senza tutto lo yogurt ,basterà quello che rimane attaccato ) e accendete il forno a 220° per circa 25 minuti ( controllate sempre )


Noi l’abbiamo accompagnato con del semplice riso basmati