Archivio | Light RSS feed for this section

Sogliola alla mugnaia

15 Feb

Che buone! delicate ma saporite.
Mio marito, in questi giorni, vuole stare leggero..Il che si traduce : Niente pasta la sera ( a pranzo lui non viene mai a casa,ergo mangia qualcosa in mensa oppure pizza, schifezzuole, varie ed enventuali .. e poi da’ la colpa a me….:P ) niente cose pesanti, niente bla bla.

Che ti preparo? Del pesce e come te lo preparo? Bollito nemmeno i nostri due gatti probabilmente lo mangeranno…Allora ho provato a fare questi filetti di sogliola alla mugnaia, accompagnati da spinaci bolliti con un pò di burro e parmigiano.
E..il burro, una noce dobbiamo sopportarla ! ( e detto fra noi, una noce di burro è sempre meglio della maionese che avrebbe mangiato in uno di quei paninozzi che ogni tanto si divora!!!! )

Così…ecco la ricetta

Ingredienti

Filetti di sogliola ( due a persona ? vedete voi )
farina q.b
noce di burro q.b
un filo di olio ( magari facciamo poco burro e poco olio 😀 )
Per il sughettino
succo di mezzo limone
un pezzettino di burro
prezzemolo
Sale e pepe

 

Facilissimo…
Mettete a riscaldare un pò di olio con una piccola noce di burro in una larga padella. Mentre si riscalda infarinate e salate i filetti di sogliola e poi passateli in padella per qualche minuto. Diciamo che trascorsi due/ tre minuti, li voltate e poi cuocete altre 2/3 minuti. Non hanno bisogno di una lunga cottura.
State piuttosto attenti. Sollevateli con una larga paletta !

In un pentolino fate sciogliere il burro, poi versate il succo di limone. Appena è tiepido e i due ingredienti mescolati spegnete, pepate e aggiungete il prezzemolo fresco.
Servite nel piatto le sogliole e distribuite sopra il sughetto al limone

Come vi dicevo ho proposto questo piatto accompagnato da spinaci lessati  😀
2013-02-12 18.52.24
Buono! Davvero

2013-02-12 18.54.50

La zuppa di casa al farro

28 Gen

Una zuppa è la ciliegina sulla torta per concludere in dolcezza, tepore e vitamine, una giornata fredda e ricca di impegni!
Questa zuppa è una delle nostre preferite. Senza troppe pretese, senza troppi ingredienti, e soprattutto senza una ricerca particolare di presentazione, accompagna spesso le nostre sere.
Diciamo anche quando non so bene cosa preparare 😛 ma questo evitiamo di dirlo troppo in giro 😀

Ci vuole poco, ingredienti del momento! o del freezer..
A volte uso semplicemente mezza carota, mezza patata e mezza zucchina, a volte aggiungo dei pisellini.
Stasera ho aperto la cofenzione di minestrone surgelato e ho preso una manciata di verdurine unendole alla patata, carote e zucchina..
DELIZIOSA!

La adoriamo davvero!

Ingredienti :

Mezza cipolla
Ad occhio …
Carota
Zucchina
Patata
Brodo vegetale circa 500 gr
Due manciate di farro a testa

Poi
Un pò di pisellini
dei fagiolini
un pò di spinaci
Insomma quello che la busta di minestrone vi propone, anche legumi se volete.

Rosolate mezza cipolla con olio extravergine di oliva, poi unite e rosolate le verdure  e infine rosolate il farro per due minuti.

2013-01-28 18.29.21
Aggiungete il brodo caldo e inizate la cottura. Deve cuocere per circa mezz’ora 🙂
Se il brodo si restringe, aggiungetene. A noi piace brodosa! Non deve essere un orzotto, ma proprio una buona sana genuina zuppa!

Buona

foto

e calda!

foto-1

Mezze penne con crema di carciofi

7 Dic

Ecco una ricetta dai sapori ancora autunnali! Una ricetta dal sapore intenso senza troppe pretese. Il gusto della crema è dato dal sapore deciso e particolare dei carciofi stessi.
Ho preparato questa pasta davvero in modo veloce e semplice. A volte basta poco qualche ingrediente principale e abbiamo un primo degno di nota!

Le dosi? mmmm

Ingredienti  per 3 persone

4 carciofi ( privati delle foglie esterne)
circa 300 ml di brodo vegetale
Mezza cipolla
sale
Pepe
Prezzemolo
Una generosa spolverata di grana grattugiato

Tagliamo i carciofi eliminando le foglie esterne e poi tagliandone la parte appuntita. Deve restare il “cuore” del carciofo con le foglie più tenere.
Eliminiamo la barbetta e tagliamoli a spicchi. Mettiamo quest’ultimi in una ciotola con acqua ( freddissima ) con del succo di limone in modo che non anneriscano.
Soffriggiamo la cipolla con l’olio extravergine, aggiungiamo i carciofi, lasciamo insaporire due minuti, e poi uniamo parte del brodo caldo.

2012-12-03 18.01.14
Lasciamo cuocere circa 15 minuti, anche venti. Se il liquido si asciuga, allunghiamo con altro brodo vegetale. I carciofi sono pronti quando la parte più dura riusciamo a schiacciarla senza fatica con il cucchiaio di legno.
A questo punto versiamo i carciofi ( teniamone un pò per decorazione ) dentro il contenitore del minipimer ad immersione e frulliamo fino ad ottenere una crema omogenea ( nel caso fosse troppo dura, usiamo sempre il brodo vegetale per renderla più morbida )
Uniamo la spolverata di grana e frulliamo ancora 🙂
Intanto cuociamo le nostre mezze penne, appena pronte mantechiamole con la crema, spolverata di pepe e prezzemolo e uniamo i pezzi di carciofo che avevamo precedentemente conservato 🙂
2012-12-03 19.12.46
Buon appetito 😀

Carpaccio di pollo con pesto d’erbe

20 Ago

Più estivo di così,non saprei !!
Ieri ho servito questo “secondo” leggero, profumato e molto fresco, buonissimo! Il pollo era morbidissimo e il profumo di menta con il pomodoro, un binomio perfetto.

L’ho preparato al mattino, poi conservato in frigo e tirato fuori poco prima di sederci in tavola. Delizioso.
E’ anche veramente facile da preparare, quindi avete poche scuse 😛

Ingredienti per 4 persone

Circa 600 gr di petto di pollo in un unico pezzo
2 carote
un pomodoro ramato
una costa di sedano
1 cipolla
Pomodoro per insalata

Per la salsina
una rametto di timo
mezzo spicchio di aglio
un ciuffo di menta
un pò di prezzemolo
mazzetto di maggiorana
sale, pepe
finocchietto
1 cucchiaio di capperi sotto sale
olio quanto basta per ottenere la crema

Pulite le verdure e mettetele in una pentola con in litro e mezzo di acqua. Portate a bollore e unite il petto di pollo.
Lasciate cuocere per circa 35 minuti. Spegnete e poi lasciatelo raffreddare dentro il brodo vegetale.


Intanto preparate la salsina frullando al minipimer  tutti gli aromi e  i capperi aggiungendo olio fino a quando non si ottiene una cremina.

Componiamo i piatto alternando fettine di pollo a fettine di pomodoro per insalata. Condiamo con il ” pesto” di aromi e conserviamo in frigo


Come vi spiegavo basta tirarlo fuori mezz’oretta prima ( poi se c’è ancora Lucifero in giro, anche 15 minuti prima )

Anelli di calamaro con piselli

14 Lug

Stiamo un pò leggeri ma con gusto !!! Era da un pò che volevo preparare questo semplice piatto, ma poi non ci pensavo più! a dire il vero sono un sacco i piatti che vorrei fare, ma poi non ho tempo, mi dimentico oppure leggo una ricetta che mi sembra buona e faccio quella accantonando il resto!!
Questo piatto è un classico dopo gli anelli di calamaro fritti !!
Volevo evitare fritture, in questa settimana abbiamo ” sgarrato” troppo. Per tre volte abbiamo preso la pizza e sabato sera ancora pizzata con la classe di mia figlia. Non si fa!!!
Così ho preparato questo piatto che è abbastanza equilibrato: Proteine, vitamine, legumi freschi, crostini di pane, un pò di insalata di finocchi e siamo sazi senza sentirci particolarmente in colpa  eheh!
Vi dico le dosi che ho fatto io per circa 3/4 persone

400 gr di anelli di calamaro
mezza cipolla bianca
olio extra vergine
pisellini surgelati q.b ( va un pò a gusto io ne ho messi due bei pugnetti )
Un pò di vino bianco
Una lattina di pomodoro pelati ( ho usato i ciliegini pielati)

Facilissimo…

Rosolate la cipolla nell’olio, aggiungete i calamari e lasciate rosolare qualche minuto; Unite i pisellini, ancora qualche minuto rosolando bene e poi unite un pò di vino e lasciate evapore.
Unite la polpa di pelati  ( aggiungete un mezzo bicchierino di acqua ) salate pepate ( oppure usate il peperoncino ) e lasciate cuocere circa 25 minuti

Preparate dei crostini di pane come accompagnamento e il piatto è pronto !

uno

 

 

due