Archivio | Risotti RSS feed for this section

Risotto con crema di carote robiola e yogurt

2 Feb

Leggevo in una rivista di cucina che bisognerebbe rispettare , per una vita “sana” , le proporzioni di 30:30 ossia ; mangiare 30 alimenti diversi al giorno e fare 30 minuti di attività..
Ok i 30 minuti di attività…ma mangiare  30 alimenti diversi penso sia un pò difficile , con tutta la buona volontà..
E forse non riuscirei nemmeno in un paio di giorni!
E dire che cerco di  variare il più possibile come stasera che ho preparato un insolito risotto.
Non sapevo se essere certa del risultato oppure aspettarmi facce strane …. Ma alla fine è stato un successo!!!
In effetti mio marito e mia figlia adorano sgranocchiare le carote. Mia figlia addirittura spesso le mangia per merenda e si sà ,l’esempio è la miglior ( o peggiore) educazione e quindi vedendo suo padre ha iniziato anche lei a mangiarle…

ma veniamo alla ricetta , ottima !!!!!

Ingredienti per 4 persone

250 gr di riso ( se avanza meglio domani faremo i supplì con mozzarella )
3 carote
brodo vegetale
un vasetto di yogur magro
100 gr di robiola
vino
Cipolla bianca
noce di burro

Per prima cosa sbollentiamo le carote ( intere o a grossi pezzi ) per circa una decina o poco più di minuti nel brodo vegetale. Devono restare sode, la forchetta deve entrare bene ma non devono sfaldarsi 😉 in questo modo verranno più cremose.
– Se volte guarnire il piatto , tagliate una carota cruda ( o mezza) a fettine sottili sottili usando il pelapatate 😀 verranno dei ciuffetti –
Toglierle dal brodo ( brodo che servirà per cuocere il riso quindi non buttatelo )  e passatele nel mixer con qualche cucchiaio di brodo fino ad ottenere una bella crema . Teniamo da parte.

Prepariamo il riso . Rosoliamo un pò di cipolla in una noce di burro  e poi tostiamo il riso per circa 2 minuti.
Sapete quando il riso è ben tostato? Quando diventa trasparente 😀
Versate un pò di vino , lasciate evaporare e incorporate la crema di carote.

Amalgamatela bene e unite il brodo a poco a poco . Procedete la cottura del riso come un risotto normale.


Quando è pronto , spegnete . Unite la robiola , amalgamate , unite lo yogurt e amalgamate.
In fine , se vi piace , una spolverata di pepe e grana 😀
Il piatto è pronto (una foto è con il flash una no :/ )

Riso al forno senza pre-cottura ( ricetta svuota frigo )

30 Gen

E che dire ! Una SCOPERTA a dir poco sorprendente! Avevo letto questa ricetta spulciando il sito di cookaround e me ne ero innamorata.
Oggi l’ho provata ed è stato un successo!! Ma la cosa meravigliosa è che si può fare con tutto quello che si vuole e con gli ingredienti che abbiamo in frigo in procinto di scadere oppure aperti da qualche giorno.
Abbiamo aperto una confezione di prosciutto? di mortadella ? Di verdure? di formaggio e non sappiamo cosa farne??
Da oggi non abbiate questo problema 😀
Stasera l’abbiamo mangiato riscaldato e anche i bambini hanno apprezzato.

Non vi lascio nemmeno le dosi, ma solo come si fa , perchè ci si può regolare a seconda della teglia o pirofila che usiamo . Quindi fate vobis per le quantità e gli ingrendienti

Io vi dico cosa ho usato e come farlo.

Riso per risotti
500 gr di brodo ( come preferite: di carne , vegetale se fate solo formaggio e verdure ecc ecc )
salume ( ho messo prosciutto)
formaggio  ( ho finito della provola affumicata )
Parmigiano grattugiato
zucchine tagliate sottili sottili con il pelapatate
Patate tagliate sottili sottili con il pelapatate.

mettiamo a bollore il dado e intanto in una pirofila mettiamo il riso sparso

.Sopra uniamo il formaggio a pezzi , le patate , il formaggio gratuttigiato , il prosciutto , le verdure e spolveriamo ancora di formaggio gratt.


Versiamo la prima dose di brodo caldo fino a coprire proprio a velo .
Ricominciamo l’ordine..Riso ec ecc..
Copriamo per bene con il brodo caldo ( se volte fate un terzo strato io ne ho fatti solo due ) coprite di più rispetto a questa foto non avevo ancora finito

A questo punto informiamo tenendo da parte del brodo , qualora servisse a 230° per circa 20\25 minuti ( assaggiate dopo 20 minuti dipende dal riso e dal forno )

 

NB: Dopo 10 minuti ho coperto con carta argentata per non fare bruciare le verdure e ho continuato la cottura . Trascorsi 20 minuti ho aggiunto ancora un pò di brodo ( me ne era rimasto un pò ) e continuato per alti 5 minuti


Buonissimo!!!

Risotto alla milanese chiuso fra foglie di porro su base di vellutata di patate e porri

8 Dic

O.o non spaventatevi!!!! E’ solo un semplice risotto alla milanese un pò abbellito e insaporito da una delicatissima crema di porri e patate!!
Ho servito questo piatti , ieri sera , a dei miei cari amici ! Bè è piaciuto!!! Io mi sono divertita nel prepararlo e nel tentare di stupirli.
Certo deve piacere il sapore del porro , io ieri sera sono abbastanza sicura che avrebbero gratito .. e infatti 😀
E’ semplicemente un idea  per presentare un piatto in modo un insolito . In questo periodo di feste e inviti a cena può essere un’ idea originale 😉

Ingredienti per 4 persone :

Risotto alla milanese  ( vedi ricetta )
2porri

Per la vellutata
4 patate
olio extra vergine
pepe
brodo  circa 700 gr ( non è detto che dobbiate usarlo tutto )

Per prima tagliamo la base dei porri, , dividiamoli a metà e “sfogliamo” lavando ciascuna foglia per bene.
Mettiamo in una padella un pò di acqua e quando è bollente versiamo le foglie di porro e lasciamo che si ammorbidiscano un paio di minuti. Non devono spappolarsi, devono  semplicemente ammorbidirsi in modo da piegarsi facilmente senza rompersi

Mettiamoli da parte.
Prepariamo il nostro risotto ( cuciamolo un paio di minuti in meno ) e quando è pronto prepariamo i coppapasta in questo modo.
Direttamente dentro la  teglia del forno mettiamo della carta forno . Prendiamo i coppapasta e li riempiamo con le foglie di porro in questo modo

 all’interno metteremo il nostro riso caldo

chiudiamo il tutto e mettiamo in forno spento.

Possiamo prepararlo anche un pò prima( mezz’oretta prima tanto resterà per un pò molto caldo e finirà di cuocesi ) e poi scaldare qualche minuto in forno !
ecco il piatto pronto

Per preparare la vellutata :

In una casseruola ( o nel bimby ) scaldiamo un pò di olio e dopo mettiamo i porri tagliati sottilissimi e cuocere per qualche minuto.
Unire le patate tagliate a dadini , il brodo vegetale ( iniziamo a metterne tanto quanto a coprire a pelo le patate ) e cuociamo per una ventina di minuti. Assaggiamo le patate se sono pronte, aggiustiamo di sale, un pò di pepe e poi frulliamo velocità turbo fino ad ottenere una crema morbidissima .
Ecco il piatto composto !

Arancini di riso con riso del giorno prima !

3 Ott

Vi è avanzato del riso? Non volete buttarlo ? Bè NON dovete buttarlo, l’indomani si preparano degli OTTIMI arancini di riso  ( o supplì dir si voglia )
A me era rimasto del risotto al pomodoro , così l’indomani ho preparato gli arancini con salame e provoletta, ma voi conditeli come meglio credete e cercate sempre di sfruttare gli avanzi che restano in frigo .

Ingredienti :
Riso del giorno prima
Formaggio e \ o salumi
Pangrattato
farina e acqua q.b

Prendiamo un cucchiaio di riso e mettiamolo nel palmo della mano. Con il dorso del cucchiaio premiano il riso in modo da ottenere una sorta di “conca” all’interno della quale metteremo il condimento scelto. Io ho sfruttato del salame rimasto e del galbanino .

Chiudiamo con un’altra cucchiaiata di riso e cerchiamo di formare una palla omogenea facendo attenzione a chiudere bene in modo che il condimento non fuoriesca.

Passiamo la nostra palletta nella pastella di acqua e farina

e poi nel pangrattato . Possibilmente molto molto fine .

E friggiamo in olio bollente 😀

non è bellissima ???

Risotto con patate aromatizzato al rosmarino

29 Set

Finalmente riesco a proporvi questo riso preparato qualche sera fa 🙂
Un pò mi ricorda la pasta e patate della nonna .  Mio cugino adorava pasta e patate e mia nonna era costretta a prepararla molto spesso ..
Esiste però l’alternativa, al posto degli spaghetti facciamo un buon risotto e me lo dico da sola, con un risotto non sbaglio mai e quello che avanza diventarà supplì ( arancini ) il giorno dopo 😉

 

Ingredienti per 2 persone :

Una patata media ( tagliata a dadini )
Riso q.b
un paio di rametti di rosmarino fresco
Scalogno
burro
parmigiano
vino bianco
un paio di cucchiai di passata di pomodoro
Brodo vegetale
pepe
Rosoliamo lo scalogno in una noce di burro e ( non deve bruciare ) poco dopo uniamoil rametto di rosmarino e lasciare insaporire un paio di minuti  . Togliamolo e mettiamolo da parte.
Versiamo il riso , un pò di vino e rosoliamo 3 minuti, aggiungiamo la patata tagliata a dadini  , giriamo un minutino , versare il brodo bollente a poco a poco e iniziamo la cottura come un classico risotto. Dopo 5 minuti circa aggiungiamo la passata di pomodoro e lasciamo che il riso finisca di cuocere.
Quando il riso è pronto, mantechiamo con il parmigiano, spolverata di pepe  uniamo il rametto di rosmarino copriamo e lasciamo riposare due minuti.