Archivio | Ricette base RSS feed for this section

Pasta di zucchero

4 Lug

Oggi la mia cara amica Annalisa mi ha chiesto la ricetta della Pasta di zucchero!
Per fortuna avevo fotografato i passaggi il mese scorso !! Ed eccola qui .
E’ molto facile da preparare , non c’è nessun segreto nascosto se non quello di trovare gli ingredienti giusti, o meglio dire , la marca giusta!
Se non trovate il glucosio , potete usare il miele. Il mio consiglio è quello di usare miele di acacia poichè il sapore è molto neutro , al contrario di altri aromi tipo il castagno ad es che è molto forte e la pasta ne risentirebbe alquanto!
Armatevi di un buon robot da cucina abbastanza capiente da contenere circa 500 gr di ingredienti

Vediamo gli ingredienti :

450 gr di zucchero a velo
60 gr di glucosio o miele
7 gr di colla di pesce
16 gr di burro ( oppure olio magari di riso insapore )
30 gr di acqua fredda.

Questo è il compromesso che io ho trovato unendo le centinaia di ricette che si trovano in rete.
Per prima cosa mettiamo la colla di pesce nell’acqua fredda ( 30 gr )
Direttamente nel robot possiamo pesare lo zucchero a velo e tenerlo lì ( dentro il robot intendo )
Poi direttamente nel pentolino , per non sporcare , pesiamo il glucosio o il miele   .
Accendiamo il fuoco a fiamma bassissima, uniamo al glucosio l’acqua con la colla di pesce strizzata , uniamo il burro e lasciamo che tutto si sciolga per bene : NON DEVE ASSOLUTAMENTE BOLLIRE!
Quando tutto il composto è ben amalgamato e sciolto

Accendiamo il nostro robot alla massima potenza e mentre gira versiamo il composto , quando si formano tante palline spegniamo

versiamo il composto su piano da cucina e lavoriamo con le mani ..

Ecco il risultato

e due

Per conservare bene la pasta dobbiamo avvolgerla per bene, senza fare entrare aria, nella pellicola trasparente  e conservarla dentro delle scatole di latta. In questo modo può durare mesi .
Ovviamente la pasta diventerà dura, basterà metterla qualche secondo , SECONDO , al microonde perchè ritorni malleabile.

COLORAZIONE .
Per quanto riguarda la colorazione io mi trovo bene con i colori in polvere o in pasta.
Se vi serve un intero panetto di un certo colore, potete versarlo direttamente nel robot di cucina.
Se invece vi servono più palline colorate  , potete colorarle al momento 🙂 , basta mettere un pizzico di colore ( in pasta ne basta veramente la punta di uno stuzzicadenti ) e lavorare bene 🙂

Non occorre colorarla tutta cmq. Possiamo riprenderla dopo un mese e unire i colori, che verrà bene ugualmente .
Adesso attendo le prove della mia amica Annalisa 😛
Questo è il coniglietto che ho tentato di riprodurre ( vedete la foto in Home Page ) di Carlo Lischetti 😛
Certo la mia era una prova , volevo testare la pasta, siate clementi 😛

 

Annunci

Cannoli Siciliani

15 Giu

No…non sono proprio originali poichè a noi non piacciono i canditi , quindi ho messo solo le gocce di cioccolato!
Ma canditi a parte la ricetta è quella originale, per lo meno , per quanto riguarda le cialde del cannolo . Poi ognuno può farcirle come meglio crede e a seconda dei propri gusti 😛
Pensavo fosse più difficile! Sono rimasta stupita dalla semplicità di questa ricetta!
In realtà è stata una sfida con me stessa 😉  e ne sono entusiasta!

Dose per 10 cannoli

100 gr di farina
10 gr di STRUTTO ( mi raccomando usate lo strutto se li volete perfetti 😉 )
15 gr di zucchero
circa 80 gr di Marsala

350 gr di ricotta di PECORA
60 gr di zucchero
gocce di cioccolato
Canditi ( facoltativo
Olio per friggere

Lavoriamo lo strutto con la farina , poi uniamo gli altri ingredienti fino ad ottenere una pasta morbida – Lasciamo riposare una mezz’oretta .

Trascorso il tempo prepariamo le cialde .
Prendiamo una pallina di pasta  e stendiamola SOTTILISSIMA ( più sottile sarà più bolle farà ) con un mattarello. Aiutati da una formina rotonda ( io ho usato il tappo di un contenitore di plastica 😛 ) ritagliamo un cerchio

ecco il nostro cerchio

arrotoliamolo sul cilindro per cannoli e premiamo un pò sul punto di unione   ( potete mettere un goccio di acqua )

Friggere in olio caldo

lasciare dorare bene bene e poi metterli su un foglio di carta assorbente. Una volta raffreddati sfiliamo il cilindro

Prepariamo la crema

In una ciotola mettiamo la ricotta con lo zucchero , lavoriamo bene fino a quando non otteniamo un composto molto cremoso ( possiamo usare un frullatore ) uniamo le gocce di cioccolato ( e i canditi ) e farciamo i nostri cannoli 😀
e due

NB: io li ho preparati a pranzo e mangiati la sera. La cialda è rimasta croccante.

Per tenerla croccante più giorni io consiglio di spennellare con del cioccolato fuso l’interno del cannolo. Oltre ad essere più gustoso ( e godurioso ) conserva la cialda croccante .
Provate e fatemi sapere !

Pan di spagna

23 Mag

Un pò come la pasta frolla  ho letto diverse dosi per preparare questo dolce , base di molte torte farcite.
Il mio “problema” è sempre lo stesso. Come faccio a fare un buon pan di spagna con uno stampo piccolo?
Insomma avevo bisogno delle proporzioni per regolarmi meglio  e così ho trovato, spulciando in rete , quello che fa per me 😀

Le dosi in base alla quantità di uova !

In pratica per ogni uovo dobbiamo mettere :
20 gr di maizena
20 gr di farina 00
40 gr di zucchero
vanilina – lievito ( una bustina )
Oggi ho preparato un pan di spagna per una tortiera da 24 cm

4 uova
80 gr di maizena
80 gr di farina 00
160 gr di zucchero
una bustina di vanilina
una bustina di lievito

Rompiamo le uova in un capiente recipiente ( meglio se di vetro e alto )  aggiungiamo lo zucchero e con la frusta elettrica ( oppure nel bimby ) lavoriamo per almeno 7 minuti  , deve risultare un composto bianco e molto spumoso.
Aggiungere la maizena con la farina e la vanilina , lavorare bene finchè non ci sono grumi e poi aggiungere il lievito –
Versare il composto in una tortiera imburrata e infarinata mettere in forno a 160° per 30 minuti e poi alzare a 170° per altri 15 minuti ( coprite la torta con carta argentata per evitare che la superficie si bruci )

Ecco vi posto due foto  .
Come potete vedere uso delle teglie in alluminio , stupende mi trovo benissimo.


Il pan di spagna è venuto alto 4 cm  😀

Nb. La presenza della maizena lo rende più friabile , nel caso voleste un pan di Spagna più ” compatto ” eliminare la maizena e usare solo farina , quindi per un uovo 40 gr di farina 00 .

CheeseCake : ricetta base

18 Mag

Ecco qui un dolce più che collaudato! Il mio cheesecake.
A mio cugino piace tantissimo  con il topping alla fragola , ma potete usare qualsiasi gusto 😉

Io per Halloween ho usato una marmellata di arance amare ed ho disegnato una simil ragnatela con il cioccolato fuso.
Buonissimo .

Ingredienti

400 gr di Philadelphia , ottimo sarebbe usare quella YO
125 gr di zucchero
2 uova
8 gr di maizena
50 gr di panna da monatare
30 gr di latte
150 gr di digestive
60 gr di burro
Sale

Tortiera 24

Polverizziamo i biscotti e unirli con il burro fuso , spianare il composto in una tortiera  compattare bene e tenere in frigo per un’oretta .
In un contenitore frullare le uova, zucchero , quando è tutto ben amalgamato unire il philadelphia , frullare ancora un pò e via via unire tutti gli altri ingredienti.
Versare il composto nella tortiera infornare a 180° per 40/45 minuti

Ecco il mio CheeseCake di Halloween

Ricetta base : Rosticceria

18 Mag

Non potevo non dare onore alle mie origini siciliane in questo blog. Anche perchè davvero , via via scriverò anche le ricette della nonna .
Io non so quanti di voi abbiano assaggiato la vera rosticceria siciliana ,perchè credetemi, è più unica che rara !
E’ stato difficile trovare un compromesso con l’impasto. Ho cercato per quasi un anno , ne ho provati tantissimi alla fine ho trovato ottimo quello di una ragazza di cookaround ( non ricordo il nome purtroppo ho copiato la ricetta sul mio quaderno senza appuntare altro )

Io faccio questo impasto nel bimby, voi potete convertirlo e farlo in qualsiasi robot oppure a mano 😀

1 kg di farina
20 gr di sale
100 gr di strutto
100 gr di zucchero
25 ( un cubetto ) di lievito fresco
15 gr di malto
500 gr di acqua.

Semplice : Mettere  un pò d’acqua   nel boccale con il lievito e il malto ( consiglio di prenderlo con le mani bagnate perchè è molto appiccicoso ) 37° vel 1 per 1 minuto.
Unire lo strutto  sempre 37° vel 1 per 30 secondi e per finire  la restante acqua,  farina , il sale e lo zucchero vel spiga per 2 minuti circa .
Formare una palla e metterla in un luogo fresco e asciutto e al buio e lasciar lievitare fino a quando la pasta non ha triplicato il suo volume 🙂
Io l’ho lasciata 3\4 ore circa.