Archivio | Primi RSS feed for this section

Pennette con salsa al gorgonzola e zucchine

14 Lug

Ecco questo è un binomio che sorprende!
Il dolce della zucchina  contrasta il gusto deciso, e molto intenso, del gorgonzola.
Solitamente mia nonna e mia suocera  preparano gli spaghetti con le zucchine fritte, questa è una valida alternativa !
Non ho mangiato personalmente questo piatto, poichè io non riesco a tollerare il gusto del gorgonzola. Ma mio marito, mia figlia e mia madre hanno più che gradito. 😀
Forse non è un piatto prettamente estivo, ma di gusto. Vedete voi se archiviarlo nei piatti autunnali o provare l’ebrezza della frittura in pieno Luglio 😀 ( ciao Angelo ^^ )

Ingredienti per 3 persone
Circa 150 gr di gorgonzola ( io ho usato quello dolce )
mezzo bicchiere di latte
un pò di pepe
Una zucchina
Pennette q.b

Mentre mettete a bollire l’acqua delle pennette, tagliate a pezzi grossi il gorgonzola e lasciatelo sciogliere dolcemente in una padella antiaderente con il latte.
Regolatevi voi, non dovete ottenere una crema liquida, ma nemmeno troppo compatta. Basta usare la dose del latte giusta. Iniziate con mezzo bicchiere scarso 🙂
Intanto friggete le zucchine tagliate a rondelle e tenetele da parte ( magari mettetele sopra un piatto con della carta assorbente )
Scolate la pasta, mantecatela direttamente sulla padella con la salsa al gorgonzola e servite poi nel piatto con le zucchine fritte 🙂

Buon appetito

foto-1

Linguine in crema di gamberetti ( o mazzancolle )

7 Mar

Mazzancolle per il semplice motivo che ho sbagliato a comprare -_-.
Ero convinta che fossero gamberetti, ero distratta eh… a casa ho capito che avevo sbagliato, ma ormai non volevo più cambiare ricetta! OTTIMA anche questa 🙂
Lo so, è un periodo che vi propongo solo primi piatti, ma è una questione di praticità e fame.
Ultimamente mio marito o salta il pranzo oppure prende un secondo, quindi la sera gradisce un piatto di pasta.
La mia organizzazione del pranzo o della cena è semplice. Un buon primo o un buon secondo, verdura e frutta. E’ raro che mangiamo dal primo al secondo al contorno alla frutta.
Un pasto completo e poi “leggeri” . Al massimo petto di pollo alla griglia, un pò di prosciutto cotto, insomma…

Questa ricetta è davvero buona!!! Forse l’unico errore che ho fatto è quello di aver lasciato le mazzancolle un pò troppo  granulose, se a voi non da fastidio, lasciateli così, altrimenti passate al mixer ancora di più fino ad ottenere una crema più vellutata .

 

Ingredienti per 4 persone :

Linguine ( o bavette )
300 gr di gamberetti con il guscio
250/300 gr di panna da cucina
1 cucchiaino di salsa Worcester
vino bianco ( mezzo bicchiere abbondante )
olio evo
Spicchio di aglio
erba cipollina
Sale e pepe

 

Per prima cosa sgusciamo i gamberetti avendo cura di tenere le teste e di eliminare il filo nero ( intestino). Potete conservarne un paio anche per decorazione del piatto 🙂
In una larga padella rosolate l’aglio, eliminatelo ed unite i gamberetti e le teste : Io ho tenuto le teste in questa fase solo per aggiungere più sapore 🙂
Trascorsi un paio di minuti, irrorate con il vino e continuate la cottura per circa 5 minuti, insomma fino a quando non vi sembrano cotti.

Eliminate le teste e  mettete i gamberetti nel mixer con tutto il loro succo .
Frullate . ( ecco io ho lasciato i gamberetti così. Vi consiglio di dividere questo composto, frullando una parte con la panna e  una parte lasciandola così, proprio per far sentire la presenza del crostaceo )

In una ciotola amalgamate la panna, il sale, il pepe e la salsa Worcester, mescolate ( una parte di questa panna, come vi spiegavo prima, potete usarla per rendere più cremoso parte dei gamberetti )

Versate la panna sulla padella “sporca” di gamberetti, unite la crema di gamberetti e mescolate per due minuti a fuoco basso. Spegnete.

Lessate la pasta e conservate un paio di cucchiai di acqua di cottura. Scolatela e versatela direttamente sulla padella con la crema 🙂
Mescolate bene, servite guarnendo il piatto con erba cipollina tagliata a rondelle sottili oppure lasciando i fili interi come ho fatto io

 

2013-03-06 19.17.36

Buon appetito 😀
2013-03-06 19.17.42

Spaghetti con carciofi, zafferano e mentuccia

6 Mar

Ottimi. Davvero buonissimi! Inaspettati in realtà!
Mia mamma mi aveva portato dei bellissimi carciofi, e io ho voluto valorizzarli al massimo limitando gli ingredienti di contorno.
Zafferano e menta è stato un binomio perfetto! Un piatto di spaghetti perfetto.
il trucco è giocare con il brodo. I carciofi tagliati non devono “annacquarci” dentro, devono cuocersi nel brodo vegetale ma alla fine non deve risultare un intruglio acquoso.
Per questo motivo io consiglio spesso di regolare il brodo al momento. Un pò come quando si cuoce il risotto 🙂
Per il resto, io ve lo consiglio davvero!

Ingredienti per 4 persone

Spaghetti
4 carciofi belli
1 spicchio di aglio
una bustina di zafferano
Brodo vegetale ( io ho scaldato 250/300 gr di brodo, un bel bicchierone )
Mentuccia
Mezzo limone
pecorino romano
Sale pepe

Lavate i carciofi, spuntateli e tagliateli a fettine che immergerete in acqua acidula. In questo modo resteranno belli chiari :=)

Soffriggete l’aglio con l’olio, quando è diventato biondo, eliminatelo:Unite i carciofi sgocciolati, un po’ di mentuccia ( tenetene un pò da parte per decorazione ) e rosolate qualche minuto.
2013-03-02 11.59.30 Versate un pò  di vino bianco e fate evaporare qualche minuto . Unite parte del brodo e iniziate la cottura per circa 15 minuti. A metà cottura controllate il brodo, se si sta asciugando troppo, aggiungetene unendo anche la bustina di zafferano. Pepate e controllate di sale.

Scolate la pasta al dente e versatela dentro la padella con il condimento di carciofi. Spolverate con altra mentuccia fresca e servite caldo 🙂 con una bella spolverata di pecorino!

Forse la foto non rende

2013-03-02 12.28.11

ma è davvero buono! e Facile!

2013-03-02 12.28.03

Bucatini con tonno e finocchietto selvatico

4 Mar

Buona, profumata, facile da preparare, colorata..
Insomma anche mia figlia se ne è mangiata una bella porzione !!!
E’ piaciuta moltissimo, del resto il gusto è bello deciso! Il tonno, con un pò di peperoncino e il pomodoro, è del resto un buon piatto!
Profumi mediterranei…

Veniamo a noi ..
Ingredienti per 4 persone

Bucatini
una scatoletta di tonno da 120 gr
una scatola di pomodorini pelati
mezza cipolla
uno spicchio di aglio
Ciuffetti di finocchietto
vino bianco q.b
Olio extravergine
Pepe o peperoncino 🙂
Sale

Laviamo e tagliamo il finocchietto e teniamolo da parte.
In una capiente padella rosoliamo con l’ olio evo la cipolla insieme allo spicchio di aglio lasciato intero, semplicemente schiacciato ( anche fra i palmi )
quando la cipolla e l’aglio sono ben rosolati, uniamo il tonno sgocciolato e il finocchietto.
Rosoliamo per qualche minuto, sfumiamo con il vino bianco, lasciamo cuocere ancora qualche minuto, il tempo che il vino evapori e uniamo i pomorodini.

2013-03-03 10.22.56

Saliamo, peperonciniamo e lasciamo cuocere per circa 20 minuti a fuoco medio/basso.

Una volta scolata la pasta, saltiamola direttamente in padella e serviamo calda calda 😀

2013-03-03 12.09.27

Frittatina in brodo

26 Feb

Ci sono piatti che evocano momenti indimenticabili..
Non importa se sono piatti elaborati, delle immense torte, o un piatto di lasagne. Molto spesso basta un pezzo di pane con la mortadella per evocare i propri nonni.
Ad es, ogni volta che vedo la menta fresca, io penso al mio di nonno. Accennavo in qualche vecchia ricetta, di come mio nonno spesso si alzasse dal tavolo per tagliarsi con le forbici, della menta fresca sul piatto di pomodori freschi conditi con aglio, olio evo sale pepe …e menta!
Per non dilungarmi su questo tema a me molto caro ( perchè non mi dite i vostri piatti “ricordi” ) vi dico che questo piatto in realtà l’ha mangiato mio marito in una trattoria in quel di Merano o Bolzano? Non ricordiamo più dove 😦 di certo era Dicembre del 2008, ero incinta del mio secondo bambino e siamo andati a Bolzano per ammirare i mercatini . A parte la visita ad un nostro caro amico, ci siamo intrufolati, infreddoliti, in una graziosa trattoria.
Niente di particolarmente affascinante, insomma “niente di che”. Ma mio marito ha ordinato questo piatto, consigliato dalla padrona , e se ne è innamorato.
Racconta di un sapore perfetto. Un brodo eccellente nel quale affogata una delicata ma saporita frittatina di erbe. Spesso ne evoca il ricordo sentendo sia il calore di questo piatto, sia il gusto unico.
Ho tentato di riprodurlo, sapendo già in partenza, essere un impresa IMPOSSIBILE:

Sicuramente era un brodo fatto in casa, non quello della star! Sicuramente avranno usato delle erbe particolari, magari un formaggio del posto per insaporire la frittata.
Non lo sapremo mai 😦 . Però ci ho provato!
Lui ha molto ma molto apprezzato e gradito. Non era come quella di Bolzano ( o Merano ) ma di certo gli ha scaldato il cuore e il corpo e pure i ricordi …
Buona! Delicata, calorosa, ricca di “tanto” …
Ingredienti :
Per 2 persone consiglierei una frittata con 2/3 uova
Brodo
Prezzemolo
Pepe

Ho cercato anche sul famosissimo libro ” Il cucchiaio d’ Argento”. La ricetta c’era! Ma secondo me esagerava con la dose di farina nella frittata. A parte che mi ha stupito che indicassero la farina, comprendo la presenza del latte, ma 80 gr di farina su due uova..mmmm…
Quindi vi consiglio di fare una frittatina a vostro piacimento. Io ho usato due uova, due cucchiai di latte, due cucchiai di grana grattugiato, sale pepe, erba cipollina e un pizzico di maggiorana.

Mentre facevo la frittatina, riscaldavo il brodo: Certo di dado …non di vera carne 😦
Poi ho arrotolato la frittatina su se stessa e tagliato tante listarelle che ho buttato nel brodo caldo e lasciato insaporire per due minuti prima di servire 🙂

In questo periodo, con la neve come panorama, è perfetta!
foto copia