Il Macco di fave secche

18 Apr

Volete fare un tuffo nel passato? Nella pura tradizione siciliana?
Con tanto affetto oggi vi lascio questa ricetta . E’ nel mio cuore, come molte ricette di mia nonna. L’altro giorno l’ho chiamata, ( la fortuna di avere ancora una nonna ) e le ho chiesto bene come farla 🙂 non so  le origini di questo piatto, di certo è entrato a far parte di quei piatti inseriti nella lista : prodotti agroalimentari tradizionali italiani

Cos’è il macco? E’ una sorta di crema  che si ottiene lasciando cuocere per alcune ore a fuoco dolce le fave secche.
Si accompagna solitamente con delle biete ( o coste o giri come si chiamano in Sicilia ) oppure si prepara un primo piatto spezzettando gli spaghetti e lasciandoli cuocere dentro questo macco . Un piatto da poveri ma ricco di tutti i principi nutrizionali!

Pochi ingredienti ma essenziali.

Fave secche
acqua
finocchietto selvatico ( facoltativo )
cipolla bianca ( alcuni non la mettono, mia nonna l’ha sempre messa quindi io la metto 😀 )
Sale
pepe
Olio rigorosamente extra vergine

– Mettiamo in ammollo, la sera prima, le fave secche –

Mettere dentro una pentola  le fave secche ammollate e una cipolla bianca tagliata a listarelle ( e il finocchietto se lo gradite )
Coprite con abbondante acqua, salate e lasciate cuocere a fuoco dolce per un paio di ore

fave secche in preparazione Ogni tanto giratele e schiacciate un pò con il cucchiaio di legno , in modo da spezzettarle .

non so se si vede bene purtroppo non c’era un ottima luce in cucina oggi 😦

come dicevo questo piatto si può mangiare così accompagnato da Biete bollite passate in padella con aglio e olio :).
Oppure possiamo prendere una parte di macco e metterlo da parte, ciò che resta lo  alllunghiamo  con un pò di acqua ( si aggiusta di sale ) e si fanno cuocere  gli spaghetti spezzettati con le mani


Quando mancano un paio di minuti a fine cottura, aggiungiamo qualche cucchiaio del macco che avevamo messo da parte  per rendere il piatto ancora più gustoso e cremoso e terminiamo la cottura
Condire con un filo di olio 🙂

Molto buono, sebbene oggi non sia riuscita a fare delle foto decenti ! ( mi sa che i miei figli hanno cambiato l’impostazione della macchina fotografica del cell mi vengono tutte mosse o brutte! )
Io vi consiglio di provarlo!

piatto di spaghetti con il macco

Annunci

2 Risposte to “Il Macco di fave secche”

  1. Angelo Pampalone 18 aprile 2012 a 22:07 #

    Maccu a Napola (in provincia di trapani è maccu) e.. senza finocchietto servaggio ma perchè era complicato da trovare non per altro.

  2. Marina 30 aprile 2012 a 10:31 #

    Il macco..la mia passione…è buono sia con finocchietto che senza…ma se avete la possibilità di procurarvi il finocchietto allora dovete usarlo per forza perchè il macco diventa una straprelibatezza!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: