Arancine o Arancini ?!

21 Mag

Arancini o arancine ? Dubbio amletico e per non restare nel dubbio le chiamerò ARANCINE , nome che ho sempre sentito usare in casa.
Chissà perchè quando hai una cosa , qualsiasi cosa a portata di mano spesso non la consideri.
Poi ti allontani e inizi ad averne desiderio.

Ho vissuto qualche anno in Sicilia e credo di aver mangiato le arancine quando ci sono tornata “ in ferie” ! Prima mai.
Perchè? Perchè erano lì , pensi che saranno lì per sempre quindi che fretta c’è?
Se ne hai voglia domani la mangerai , poi rimandi perchè tanto puoi mangiarla domani e via via passa il tempo e tu rimandi …
E pensare che ci sono milanesi che non sono mai andati a vedere il Cenacolo di Leonardo  … Ecco ora sono “ milanese” ( varesotta meglio dire  ) e dopo 17 anni ancora non l’ho visto ! E’ un vizio si vede però riprodurlo in casa la vedo un pò ardua come impresa , ma non per le nostre arancine .

Così oggi  ( stanotte in realtà ) vi spiego come preparo queste famose e gustose chicche di rosticceria siciliana !Nella fattispecie a Palermo le fanno di due forme diverse per contraddistinguerle :
Rotonde : ripiene di ragù con piselli ( a volte ho visto la mozzarella )
Ovali : chiamate  “al burro “ ma il loro condimento altro non è che  : besciamella  prosciutto e mozzarella
Personalmente le considero un PRIMO , ma c’è chi le mangia anche solo come spuntino di metà mattina 😀
Il procedimento non è difficile, magari un pò lungo , ma non è così impossibile preparare in casa delle ottime arancine.
Ingredienti :

500 gr di riso
Brodo vegetale o di carne

Zafferano
Burro

Pangrattato molto  fine (importante )
Farina per la pastella

Ripieno : Besciamella – mozzarella e prosciutto
Alternativa  :  Ragu’ di maiale con piselli e chi vuole mozzarella
Prima di tutto prepariamo il riso :
Cuociamo il riso nel brodo con una bustina di zafferano ( mentre cuoce assaggiamo nel  caso fosse insipido aggiungere ancora dado o sale )  Una volta cotto lasciamo che scoli direttamente nello scolapasta  e aggiungiamo un bel tocco di burro tagliato a pezzi e amalgamiamo bene . Lasciamo raffreddare . Vi consiglio di prepararlo la sera e lasciarlo riposare tutta notte per preparare le arancine l’ indomani mattina\pranzo.

Prepariamo adesso i vari condimenti , in questo caso ho fatto le arancine al burro quindi ho mescolato la besciamella con fette di prosciutto tagliate a listarelle e tocchetti piccoli di mozzarella , assaggiamo sempre di sale e spolveriamo con un pò di pepe .
Intanto prepariamo anche la pastella che ci servirà per impanarle
In una ciotola versiamo dell’acqua e via via un pò di farina . Dobbiamo aggiungere tanta  farina fino a quando non otteniamo un composto fluido ma non liquido.
In un altra ciotola versiamo del pangrattato molto fine  (servirà a sentire meno il sapore d’olio all’interno )

A questo punto possiamo formare le nostre arancine .

Prendiamo un pugno di riso e mettiamolo sul palmo della mano schiacciamo il riso e formiamo un solco dove metteremo la nostra besciamella condita.
Prendiamo un altro pò di riso copriamo il condimento e cerchiamo di chiudere bene schiacciando la nostra arancina dandole  forma ovale.

Passiamo nella pastella e poi nel pangrattato .
Si consiglia di lasciare riposare le arancine un paio d’ore. Io non avevo tempo così le ho fritte subito in olio caldissimo  😀 Ecco qui

Per fare le arancine mignon ho usato il ripieno di ragù.
Preparare il riso come sopra e a parte preparare il ragù di carne ( metà di maialie  e metà di manzo)-
Essendo piccole è difficile mettere il condimento perfettamente al centro , così ho condito tutto il riso e formato delle palline.
In pratica dobbiamo ottenere delle palline omogeneamente condite . Poi passarle nella pastella , pangrattato e friggere .
Anche in questo caso si possono preparare la sera prima , conservare in frigo e friggerle l’ indomani previa passata nel pangrattato .

e fritte

Annunci

2 Risposte to “Arancine o Arancini ?!”

  1. Sobral 22 maggio 2011 a 19:24 #

    Buonissime le arancine! Che voglia che mi è venuta di mangiarle! L’unica differenza che trovo con la mia ricetta è che prima di passarle nel pangrattato io le passo nell’uovo battuto. Penso che invece con la tua pastella vengano un po’ più leggerine. Il condimento da mettere al centro è proprio una fatica, ma mi piace trovare la sorpresa al centro!

  2. Selene 22 maggio 2011 a 20:54 #

    Hai ragione è una fatica . Più faticoso per le arancine mignon!
    Se hai voglia e tempo prova a non usare l’uovo 😉 ma la pastella , vengono più leggere e più croccanti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: